Pizzeria L'Isola
Guida 2021
Pizzeria L’Isola di Malnisio di Montereale Valcellina conquista il titolo di Pizzeria Stellata

Il Maestro Pizzaiolo Massimo Rossetto, supera con successo la visita ispettiva della Guida Peperoncino Rosso

di Claudio Ianniello

Un nuovo grande riconoscimento per la Pizzeria L’Isola, riceve una Stella della Guida Peperoncino Rosso e il titolo di Pizzeria Stellata. Il locale, situato in via Gias 26 a Malnisio di Montereale Valcellina in provincia di Pordenone, è l’attività che il Maestro Massimo Rossetto e la sua compagna, Veronica, portano avanti con tanto impegno offrendo ai propri clienti una prodotto innovativo.

La Pizzeria l’Isola conquista il titolo di Pizzeria Stellata

Massimo Rossetto: la storia

Il percorso per arrivare a un riconoscimento internazionale come la Stella della Guida Peperoncino Rosso, è stato molto ricco di esperienze.
Il banco della pizzeria paterna è il luogo in cui Massimo Rossetto comincia la sua attività.
Prima di incontrare la sua compagna, il pizzaiolo fa tanta gavetta per costruire il suo percorso verso l’eccellenza.

Il Maestro Pizzaiolo Massimo Rossetto premiato dalla Guida Stellata Peperoncino Rosso

Massimo Rossetto: dai premi a Pizzeria L’Isola

Nel corso degli anni, il Maestro Rossetto conquista anche dei premi come il terzo al posto al Trofeo Sacar del 1987 mentre nella competizione Pizza Nazionale Palio raggiunge il secondo gradino del podio. Nel 2020, invece, riceve il titolo di Eccellenza della Guida Peperoncio Rosso. Un’ulteriore passo nel cammino che lo conduce, oggi, a ricevere la prima Stella.
Nel 1995 la sua vita lavorativa cambia perché, a seguito della chiusura del locale del padre, egli si ritrova a lavorare da dipendente. Col passare degli anni, diventa sempre più insistente l’idea di dar vita a un progetto proprio. Così, insieme alla compagna, fonda L’Isola.  

Le pizze stellate di Pizzeria L’Isola

Massimo Rossetto cura ogni aspetto delle sue pizze, dagli impasti agli ingredienti delle farciture. Uno dei valori in cui crede è quello della famiglia. Basti pensare che la sua compagna è la titolare del locale mentre la pizza della casa si chiama Leo, in onore del figlio. Una specialità molto apprezzata dai clienti, che si distingue per l’impasto ai funghi porcini. La farcitura è molto particolare: radicchio, funghi misti, porro, gorgonzola e mozzarella. Ai lati della pizza, invece, ci sono dei calzoncini ripieni di radicchio, mela e rabiola tartufata. Questa composizione è arricchita dallo speck e dalla glassa di mele che vengono aggiunti a fine cottura.

L’importanza degli ingredienti locali

All’interno del menù non mancano quelle tradizionali. Tuttavia, il punto di forza della Pizzeria L’Isola è l’utilizzo di ingredienti locali. Una delle pizze più richieste, invece, è l’Arrotolato Abraxas. Un connubio di sapori creato dall’unione dei seguenti ingredienti: crema di pistacchio, glassa di aceto balsamico e crema di ortica.
In estate è molto richiesta la Primavera che è condita con ortaggi di stagione come le melanzane e i pomodorini, ai quali vengono abbinati altri ingredienti come lo stracchino, la mozzarella e la glassa di zafferano.

Il segreto di Massimo Rossetto

Uno dei motivi del successo della pizzeria è l’originalità del menù. Le pizze si distinguono per l’alta qualità degli ingredienti e per l’innovazione delle scelte del Maestro. La sua fantasia in cucina gli permette di creare degli accostamenti inediti di sapori. Massimo realizza degli impasti naturali utilizzando soltanto ingredienti freschi e del territorio. Ogni settimana sorprende i propri clienti con ben sette impasti diversi. Ciascuno è realizzato con determinati ingredienti, tra cui: ortica, porcini, rapa rossa, cavolo nero, zucca, castagne, paprika affumicata, curcuma, caffè e menta.
Tutti gli impasti vengono prodotti a mano, ogni giorno. In base alla stagione, inoltre, sono proposte delle pizze “speciali”, create con gli ingredienti di stagione.

Pizzeria L’Isola e Massimo Rossetto

In questa pizzeria si respira un’aria famigliare. La cordialità è messa al primo posto e il locale si presta ad ospitare anche dei gruppi. All’interno della Pizzeria Stellata sono disponibili ben 80 posti a sedere, a cui si aggiungono 20 posti all’esterno, nella meravigliosa terrazza dotata di area giochi per i più piccoli. Massimo e la sua compagna amano soddisfare i clienti di tutte le età e per fargli assaporare pienamente la pizza hanno pensato a un menù ad hoc, a base di pizza dall’antipasto al dolce. Attraverso la propria attività, egli vuole trasmettere il proprio modo di fare pizza, che è artigianale e innovativo al tempo stesso. Una dimostrazione sono i sette impasti, dal gusto e dal profumo ineguagliabili. Un esempio? Il gusto curry, che è particolarmente innovativo, all’interno del menù molto ampio. Ci sono ben 80 pizze da scegliere, quindi è impossibile non trovare quella adatta ai propri gusti.

Perché il Premio Pizzeria Stellata?

Uno dei punti di forza della Pizzeria Stellata è l’originalità. Massimo Rossetto è un pizzaiolo che ama andare oltre le classiche pizze e la sua creatività gli permette di sfornare delle creazioni originali. Le sue pizze però hanno un sapore sempre equilibrato. Ciò significa che non vi sono note di gusto stonate. Massimo Rossetto compone i suoi capolavori tra il banco degli impasti e il forno. Egli crede nel suo lavoro e dà tutto sé stesso per migliorare il prodotto finale.

Nel ricevere il Premio di Pizzeria Stellata, Massimo Rossetto si dichiara orgoglioso del risultato ottenuto. Finalmente vede i frutti dei suoi anni di lavoro raggiungendo un prestigioso traguardo. Giorno dopo giorno, continua a perfezionare il suo lavoro: dalle proposte del menù fino alla gestione della clientela.
Grazie al Premio, il Maestro entra a far parte dei principali pizzaioli del pianeta e questo lo sprona a fare ancora di più, per raggiungere i suoi obiettivi.

Pizza e non solo

All’interno della Pizzeria L’Isola si raggiungono delle vette di gusto molto alte. Il merito è di tutto lo staff, che contribuisce al successo del locale. Ricevere il titolo di Pizzeria Stellata vuol dire ottenere una visibilità mondiale e sentirsi ricompensato di anni di sacrifici.

L’attenzione al cliente non si limita alla pizza perché la titolare e suo marito curano anche la proposta relativa al beverage. Entrambi puntano sulle birre artigianali locali, disponibili sia in bottiglia che alla spina. Un omaggio al territorio, molto noto per la produzione di birra. Anche questo fattore rende la Pizzeria L’Isola uno dei punti di riferimento per la clientela locale che, oltre ad apprezzare la varietà di scelta delle pizze, può supportare l’economia locale.

Entra anche tu a far parte della Guida Stellata Peperoncino Rosso – Richiedi una visita ispettiva

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *