La Pizzeria Le Papillon di Altidona nell’Olimpo delle Eccellenze

L’Eccellenza di Le Papillon: pizza d’autore e panini gourmet

di Antonio De Simone

La Guida Peperoncino Rosso continua il tour alla ricerca di Pizzerie d’Eccellenza e oggi fa tappa in Altidona in provincia di Fermo, per gustare la pizza della Pizzeria Le Papillon.
Pizzeria d’Eccellenza in Altidona (Fermo).

Se ti trovi nelle Marche e stai cercando una pizzeria ad Altidona, in provincia di Fermo, c’è un locale dove puoi gustare delle pizze davvero originali e dei panini preparati a regola d’arte. Quindi, non puoi negarti una gustosa sosta a Le Papillon.

Il locale, premiato dalla Guida Peperoncino Rosso, si trova in via Cristoforo Colombo 12 ad Altidona e gestito da una donna, Isabella Cataldi, con la passione per la pizza.

La Guida Peperoncino Rosso, rilascia il titolo di Eccellenza alla Pizzeria “Le Papillon”

Peperoncino Rosso, la Guida alle Eccellenze del Food & Wine, premia con il titolo di Eccellenza la Pizzeria Le Papillon

Isabella Cataldi, nel 2010, dopo aver vissuto a Bologna per 25 anni, decide di lanciarsi in una nuova avventura. Così rileva un’attività ristorativa e si trasferisce nelle Marche insieme alla sua famiglia. La pizzeria infatti è a gestione familiare ma la storia del Papillon ha un sapore agrodolce. L’inizio infatti non è stato dei più semplici, soprattutto per la titolare. Un percorso in salita che oggi, dopo circa dieci anni sta generando dei risultati molto interessanti tra i ristoranti di Fermo e provincia.

Le Papillon: una donna al centro del progetto

Il successo di questo ristorante lo si deve a Isabella Cataldi

Isabella Cataldi, titolare del Papillon, Pizzeria d’Eccellenza nelle Marche

Nei primi anni, ella si trova a fare i conti con la sua inesperienza. Quindi, decide di sopperire a tale mancanza affidandosi a dei professionisti. Tutto ciò non la appagava, sentiva il ristorante quasi non suo. Una situazione che per lei era diventata insostenibile.

Tutto cambia quando la proprietaria del Papillon decide di sporcarsi le mani di farina imparando a fare la pizza. La sua determinazione e la voglia di portare avanti personalmente l’attività le hanno consentito di passare da titolare a pizzaiola-titolare de Le Papillon. Un bel giorno ho preso un’altra importante decisione cioè quella di mettermi in gioco e imparare a fare la pizza. Sono una persona molto determinata e sono riuscita in breve tempo ma anche con tanti sacrifici a portare avanti questa attività.

Le ambizioni di Isabella Cataldi però la portano a studiare, ore e ore, per migliorare la sua preparazione e aumentare il valore della ristorazione. Così decide di frequentare una serie di corsi, a cominciare da quello per pizzaioli. Con il tempo e con il crescere dell’esperienza, ella arriva a frequentare un prestigioso corso che le dà l’attestato di Master Istruttore, conferito da Pizza News School. In quel momento, la titolare de Le Papillon capisce che il suo ristorante può distinguersi dalla concorrenza e fare il salto di qualità.

Isabella Cataldi, Docente di Pizza News School Srl

Nel frattempo, ella cerca di ampliare il suo bagaglio di conoscenze frequentando anche corsi di marketing e di gestione del personale. Grazie alle sue competenze trasversali, Isabella Cataldi non solo diventa padrona del suo mestiere ma è in grado anche di gestire al meglio i vari aspetti legati alla gestione di un’attività ristorativa.

Perché Le Papillon è diventato un’eccellenza?

Dietro questo risultato, c’è un percorso tutto in salita che oggi ha dato i suoi frutti e non è un caso se Le Papillon è una delle pizzerie più famose della provincia di Fermo. Isabella Cataldi è diventata un punto di riferimento per i pizzaioli delle Marche e non solo.
Uno dei suoi punti di forza è la varietà dell’offerta, che si nota non solo nelle tipologie di pizze ma anche negli impasti proposti:


Farina di tipo 2 macinata a pietra
Farina ai cereali
Farina integrale.

Oltre alle pizze classiche, la pizzaiola propone continuamente nuovi tipi di pizza con farciture particolari. Il successo delle “nuove proposte” è dovuto alla qualità degli ingredienti utilizzati, vero fiore all’occhiello de Le Papillon.

L’Eccellenza non solo per la pizza

Altrettanto prelibati sono i Panini Gourmet, altro punto di forza dell’attività. Essi vengono farciti con hamburger preparati con carni selezionate.
Ogni ingrediente utilizzato per la preparazione delle proposte del menù sono scelti personalmente da Isabella Cataldi. Il suo obiettivo è sempre stato: diventare un’eccellenza puntando sulla qualità. Un’ambizione che oggi è diventata realtà e che le permette di realizzare continue novità culinarie, che puntualmente raccolgono il consenso dei clienti nuovi e storici.

Le Papillon: la tradizione in cucina

Questo ristorante è diventato un’eccellenza anche grazie al rispetto per la tradizione enogastronomica locale.

Tutte le proposte, nuove e non solo, vengono realizzate in modo artigianale. Un esempio?
I Maccheroncini di Campofilone. Un’altra specialità della casa sono le tagliatelle fritte da gustare dopo aver assaporato la bontà delle olive ascolane che sono un antipasto da non perdere.
Il passato non si cancella mai, così Isabella Cataldi non ha potuto fare a meno di proporre nel menù anche un piatto della cucina bolognese: le gustose crescentine che vengono servite con affettati e formaggi.
Anche i dolci sono preparati in casa e non a caso sono molto apprezzati dalla clientela.

La pizzeria Le Papillon è adatta a tutti

Anche gli intolleranti al glutine possono deliziarsi con le pizze sfornate in questa pizzeria. Vengono realizzate con la base gluten freee, in cantiere c’è il progetto di realizzare un laboratorio per fare la pizza senza glutine. Inoltre, il locale si presta anche alle famiglie e ai gruppi numerosi. Con circa 120 posti a sedere è in grado di offrire un’accoglienza adeguata. L’arredamento è semplice e questo lo rende adatto anche ai più giovani, che apprezzano soprattutto i panini de Le Papillon, disponibili in molte varianti.

Quindi, i clienti appartengono a varie fasce d’età e lo staff cerca di venire sempre incontro alle loro esigenze. L’attenzione alla clientela è uno dei valori condivisi da tutto il personale che è sempre pronto a dare suggerimenti sul menù e sulla carta dei vini.

Il bere bene alla Pizzeria Le Papillon di Altidona

A proposito del bere bene, le proposte includono varie alternative delle produzioni locali, dai vini delle cantine marchigiane alle birre artigianali. In questo modo è possibile mangiare e bere gustando i sapori locali. Tutto è pensato per offrire un’esperienza unica, con degli accostamenti unici che soltanto un’attività ristorativa di eccellenza è in grado di offrire. L’obiettivo? Dare a tutti la possibilità di conoscere un territorio, non solo esplorandolo ma gustando quanto di meglio ha da offrire.

I vini proposti dalla Pizzeria Le Papillon di Altidona

Isabella Cataldi titolare della Pizzeria Le Papillon di Altidona in provincia di Fermo.

Sono molto fiera e onorata di aver ricevuto questo magnifico titolo di “Eccellenza” dalla prestigiosa Guida Peperoncino Rosso. Il mio impegno quotidiano, investire giorno dopo giorno sulla propria professionalità, la scelta delle materie prime, la gestione della clientela, ha fatto si che potessi raggiungere questo traguardo tanto ambito.
Un ringraziamento lo devo fare soprattutto alla mia famiglia e ai miei collaboratori, senza di loro non avrei mai raggiunto l’Eccellenza.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *