Giovanni Mascari premiato da Peperoncino Rosso

Il Maestro Pizzaiolo Giovanni Mascari entra nellOlimpo delle Eccellenze

Giovanni Mascari riceve un premio per la sua voglia di migliorarsi continuamente. Questo è quanto ha dichiarato in occasione della premiazione di Peperoncino Rosso.
La sua storia è fatta di passione e determinazione, un percorso tutto da leggere e che può essere fonte di ispirazione per quanti desiderano diventare un pizzaiolo stellato.

di Claudio Ianniello

Il Maestro Pizzaiolo Giovanni Mascari – premiato con il titolo di Eccellenza dalla Guida Peperoncino Rosso

Giovanni Mascari: la storia di un’eccellenza

La sua terra è fatta di profumi, sapori e piatti da raccontare. Ancora oggi, il pizzaiolo stellato Giovanni Mascari porta nel cuore e nella sua cucina la sua Palermo. Arancini siciliani, parmigiana di melanzane e addirittura la pizza alla parmigiana, preparata secondo la ricetta tradizionale siciliana, sono parte del suo repertorio.
Egli nasce nel capoluogo siciliano il 24 marzo del 1973 e ci vive fino al 1985. All’età di dodici anni, deve lasciare l’isola perché suo padre decide di partire alla volta della Toscana, in cerca di un futuro più roseo per sé stesso e per i propri figli. In famiglia, Giovanni Mascari respira la passione per la cucina. Ad eccezione del padre, che svolgeva il lavoro di tecnico di elettrodomestici, il resto dei componenti lavora nel campo della ristorazione.

Dalla Scuola all’Eccellenza

Il percorso lavorativo dello chef, come avviene in molti casi, comincia dalla gavetta. A soli 16 anni, egli si affaccia nel mondo della ristorazione. L’occasione arriva durante gli anni in cui frequenta l’istituto alberghiero. Dopo il diploma, Giovanni Mascari capisce che per raggiungere l’eccellenza deve puntare su una formazione continua e di alto livello. Così, egli decide di iscriversi prima all’Accademia Pizzaioli, dove ha come docente Enrico Famà, per poi frequentare anche la nota Pizza News School ottenendo, nel 2018, il titolo di Istruttore Pizzaiolo.

Durante quest’ultima esperienza formativa, egli ha come docente Luigi Ricchezza e affina la propria tecnica, oltre ad ampliare il bagaglio di esperienze. Il mix di gavetta e formazione si rivela vincente e lo porta a raccogliere numerosi successi. Partecipa al Campionato Mondiale 2019 di Parma, classificandosi tra i primi trenta nella categoria Pizza a due.
Nello stesso anno, l’Albo Pizzaioli, dopo aver svolto una rigorosa ispezione, gli riconosce il titolo di Pizzaiolo Stellato a livello mondiale. Da quel momento, la sua vita cambia per sempre.

Giovanni Mascari: dall’adolescenza in Toscana al Premio Peperoncino Rosso

Oggi è un pizzaiolo stellato e ha due figli: Gabriel (18 anni) e Atena (14 anni). Dopo aver trascorso la propria gioventù ad apprendere l’arte della pizza, decide di mettersi in proprio. In questo modo, può sperimentare quanto apprende durante la formazione e portare avanti la propria attività.

La sua crescita è particolarmente apprezzata dai clienti e le cose, anno dopo anno, migliorano sempre di più. La consacrazione arriva con il titolo di Pizzaiolo Stellato a livello mondiale.
Da quel momento, Giovanni Mascari riceve proposte da ristoranti famosi. Ormai è una star della pizza e le telefonate che riceve diventano sempre più frequenti. Tanti ristoratori desiderano entrare in contatto con lui per conquistare il palato di clienti esigenti e abituati a una cucina di alto livello. Uno dei suoi punti di forza è la versatilità.

L’Italia in cucina

Aver vissuto in diverse parti dello stivale ha influito sulla sua preparazione. Anche se il must di Giovanni Mascari è la pizza, il rapporto con il mare siciliano e con la carne toscana non è mai tramontato. Oltre all’arte bianca, egli si diletta nella preparazione di piatti a base di pesce e a base di carne.

Giovanni Mascari oggi

Il Premio Peperoncino Rosso è il suo ultimo riconoscimento, in ordine cronologico. Il pizzaiolo stellato svolge il proprio lavoro al Flamor, in via Fausto Coppi a Chiopris-viscone (Udine). Il ristorante con 300 posti a sedere, tra quelli all’interno e quelli all’esterno. Il numero di clienti è notevole e Giovanni Mascari sa sempre come conquistarli. La sua pizza è molto richiesta e l’offerta è davvero ampia. La fantasia del pizzaiolo stellato non ha limiti. Nel 2018 ha inventato la Pizza Titanic, in omaggio alla celebre nave, realizzata con un ripieno di pomodoro e mozzarella ricoperto da frutti di mare. La più richiesta però è quella con la mortadella: sei spicchi di pasta bianca condita con mortadella Levoni, stracciatella di bufala, granella di pistacchio di Bronte e pesto di pistacchi realizzato direttamente da Mascari. Dopo tanto studio e una grande applicazione, egli è in grado di preparare un notevole ventaglio di pizze. La sua preferita però è la Perla, suoi ingredienti fanno pregustare il sapore ricco e intenso: fior di latte, pomodorini rossi del Piennolo, cipolla di Tropea grigliata, perle di aceto balsamico, scaglie di Grana Padano 11 mesi.  La base invece è preparata con l’utilizzo di Farina tipo 1 macinata a pietra, Molino Bongiovanni dal 1977 solo grani italiani fino ad un raggio di 50 chilometri. Inoltre, l’impasto ha un grado diretto di idratazione del 65%.

Dagli ingredienti italiani ai sogni nel cassetto

Una delle cose di cui Giovanni Mascari va fiero è l’utilizzo in cucina di prodotti di eccellenza. Tra questi vi sono la mozzarella friulana a chilometri zero, il prosciutto crudo di Parma, i pomodorini gialli e rossi del Piennolo, la Farina 1 macinata a pietra, il pistacchio di Bronte, la cipolla di Tropea, le alici di Cetara e le carni provenienti dalla Toscana.

Il suo sogno è sempre stato quello di emozionare le persone attraverso il suo talento. Mettere al servizio degli altri l’eccellenza, conquistata con sacrificio, lo gratifica e al tempo stesso lo motiva a fare sempre meglio.

Tra i suoi progetti futuri c’è quello di trasmettere le proprie conoscenze in giro per il mondo testimoniando che per raggiungere dei traguardi importanti sono necessari quattro ingredienti:

  • Serietà
  • Professionalità
  • Conoscenza
  • Determinazione

Il risultato di questa ricetta, Giovanni Mascari lo ha assaporato pienamente quando è arrivato in Friuli. La sua pizza è stata subito apprezzata dai clienti, allora nuovi. Inoltre, i molini situati nelle vicinanze del ristorante hanno manifestato un interesse immediato verso i prodotti che egli presenta. Tutto questo conferma che il percorso intrapreso dal pizzaiolo stellato è quello giusto e la sua fama viene confermata dai vari addetti ai lavori della filiera legata alla pizza.

Peperoncino Rosso – La Guida alle Eccellenze del Food & Wine nel mondo – Richiedi una visita ispettiva info@gossippizzaefood.it

  •  
  •  
  •  

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *