La Pizzeria “La Ricchezza di Pulicinella” di Monopoli conquista il Premio Peperoncino Rosso

di Claudio Ianniello

Nell’Olimpo delle Eccellenze c’è la Pizzeria La Ricchezza di Pulcinella di Monopoli

In una delle roccaforti della cucina barese nella pizzeria La Ricchezza di Pulcinella ogni giorno vengono sfornate delle pizze che portano un pezzo di Napoli nel cuore della Puglia.
La Pizzeria La Ricchezza di Pulcinella, premiata dalla Guida Peperoncino Rosso, si trova in via Frà Girolamo Ippolito 25, Monopoli (BA). Il titolare, Luigi Ricchezza, ha scelto di aprire un locale dove la qualità non è presente soltanto negli ingredienti scelti ma anche nelle persone che ci lavorano come Riccardo Sinesi, responsabile del locale e maestro pizzaiolo.

L’eccellenza della Pizzeria La Ricchezza di Pulcinella non sta soltanto nell’ottima proposta gastronomica ma nella passione che gli addetti ai lavori ci mettono ogni giorno. Oltre ai sapori e ai profumi, nel locale ci trovi tanta convivialità. Il turista viene a contatto con il calore umano di tutto il personale e ne rimane sorpreso.
Far funzionare un ristorante-pizzeria è una vera impresa, anche in una città ricca di storia come Monopoli. Quindi, è necessario puntare sull’innovazione e sull’eccellenza per mirare al top!

La Pizzeria La Ricchezza di Pulcinella di Monopoli riceve l’Eccellenza dalla Guida Peperoncino Rosso

Pizzeria La Ricchezza di Pulcinella: la storia

Nonostante il nome sia ispirato all’antica maschera della tradizione partenopea, il locale è molto giovane. L’inaugurazione è avvenuta il 12 gennaio del 2016 quando un po’ per gioco e un po’ per intraprendenza, Luigi Ricchezza decide di aprire una sede a Monopoli affidandola a Riccardo Sinesi. Una nuova avventura per il pizzaiolo, che sfrutta l’occasione per dimostrare a pieno il suo potenziale e far conoscere ai clienti il suo modo di fare pizza.

Riccardo Sinesi, Maestro Pizzaiolo e Responsabile della Pizzeria La Ricchezza di Pulcinella di Monopoli

Nel giro di due anni, Pulcinella diventa una delle pizzerie più conosciute della città ma al tempo stesso aumenta anche la concorrenza e il grado di informazione da parte della clientela. Per poter sopravvivere alle dure regole del mercato, occorre specializzarsi e conquistare il palato e il cuore dei clienti. Quindi, il mastro pizzaiolo si trova di fronte a un’importante responsabilità e l’unico modo per onorarla è offrire al cliente non solo una pizza di qualità superiore ma un’esperienza di ristorazione che non può trovare altrove.

Dall’inaugurazione al Premio Peperoncino Rosso

Sono passati meno di quattro anni dall’apertura di Pulcinella. Eppure, la sua evoluzione è stata rapida e notevole. Un percorso culminato nel Premio Peperoncino Rosso e avvenuto grazie a una “ricetta” vincente. Da Pulcinella infatti le persone vengono coinvolte nella preparazione di ciò che è presente nel menù. Conoscere ciò che mangiano consente loro di identificarsi pienamente nei valori della pizzeria e in ciò che essa offre.

L’obiettivo è rimanere impressi nella loro mente. Questo avviene con la cura, quasi maniacale, dei dettagli che accompagnano l’esperienza di consumo fuori e dentro il ristorante. La scelta della scatola per la pizza da asporto così come la mise en place del coperto sono curati con la massima attenzione. Il ristorante vanta 130 posti a sedere, che nel periodo estivo salgono a 170 grazie a due sale all’aperto. Così nei mesi caldi c’è la possibilità di mangiare all’aria aperta e godersi il fantastico clima della città.

Da Pulcinella l’eccellenza è servita

Sedersi a tavola al sud è sempre una festa e questa pizzeria ne è la dimostrazione. Uno dei piatti forti è la frittura tradizionale napoletana che viene preparata secondo l’antica ricetta della famiglia Ricchezza. I clienti, soprattutto quelli partenopei, la apprezzano particolarmente perché ha un sapore rustico che coinvolge olfatto e gusto. Dopo l’antipasto arriva il momento della pizza, la Regina del locale che viene realizzata con accostamenti originali di ingredienti difficilmente reperibili. I pizzaioli sperimentano ogni mese delle nuove versioni per sorprendere sempre la clientela e venire incontro alle sue esigenze.

Ogni mese ne proponiamo di nuove con accostamenti particolari e difficilmente reperibili. La napoletanità però non si limita ai fritti e alla pizza perché i pizzaioli e lo chef ogni giorno propongono dei piatti della tradizione gastronomica napoletana. Ogni specialità è ispirata alla cucina mediterranea, che esalta i prodotti semplici e genuini della terra e del mare.

Oltre alle prelibatezze di origine campana come la mozzarella di bufala e i friarielli, nel menù trovano spazio anche dei piatti tipici realizzati con prodotti locali come il capocollo di Martina Franca. È una specialità completamente artigianale e prodotta in quantità limitate. I richiami alla cucina locale e a quella partenopea affascinano i clienti di tutte le fasce d’età, dalle famiglie ai giovani. Inoltre, grazie al buon numero di coperti, La Ricchezza di Pulcinella ospita anche cene aziendali ed eventi pubblici. La sua posizione strategica e la bravura dei pizzaioli hanno consentito alla pizzeria di riscuotere un buon successo nel giro di pochi anni. Non a caso, ogni settimana, è frequentata da centinaia di persone che apprezzano le prelibatezze del menù. 

I 3 ingredienti per raggiungere l’Eccellenza

Umiltà, professionalità e ospitalità sono i tre punti cardine del locale fondato da Luigi Ricchezza.
I suoi pizzaioli si sono focalizzati su una tecnica dell’impasto studiata nei minimi dettagli. Ciascuno di loro, tutti i giorni, utilizza soltanto prodotti di alta qualità e mette la cortesia al primo posto nel rapporto con gli altri, dai colleghi ai clienti.
Nel menù di Pulcinella trovano poco spazio le parole ricercate e le lunghe descrizioni dei piatti. Chi sceglie questo ristorante-pizzeria trova tanta qualità e semplicità. Inoltre, molti piatti sono realizzati con ingredienti a chilometri zero, favorendo l’economia locale.

Il menù è composto da una lista di piatti non troppo lunga ma ben strutturata. Lo stesso discorso vale per la carta dei vini, che include solo l’etichetta Rivera, azienda pugliese che ha delle proposte interessanti. Per quanto riguarda le birre invece nel menù c’è l’etichetta artigianale Viola, disponibile nelle versioni bionda e rossa. Insomma, anche nell’offerta del beverage, la Pizzeria La Ricchezza di Pulcinella privilegia la qualità rispetto alla quantità puntando all’eccellenza.
Un obiettivo che Riccardo Sinesi e la sua brigata, con il sostegno della famiglia Ricchezza, stanno centrando come dimostra il Premio Peperoncino Rosso, che è stato accolto con grande entusiasmo da tutto lo staff di Pulcinella.

  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *