Home 3 Stelle Peperoncino Rosso - 2022 Ristorante Pizzeria Bassifondenti
Guida 2022
Da cioccolateria a Pizzeria Stellata: la storia di successo di Bassifondenti

Ristorante Pizzeria Bassifondenti
Guida 2022
Da cioccolateria a Pizzeria Stellata: la storia di successo di Bassifondenti

by Claudio Ianniello

La Pizzeria Bassifondenti conquista le 3 Stelle anche nel 2022

di Claudio Ianniello

La Guida Peperoncino Rosso premia le attività ristorative di eccellenza e soltanto alcune di esse riescono a raggiungere le ambite 3 Stelle.

In via Cavour 43 a Vittoria (Ragusa) c’è un’attività che nasce come cioccolateria e che successivamente diventa una delle principali pizzerie della zona. Il merito è di una gestione orientata all’eccellenza e di un progetto che vede coinvolte tre figure fondamentali: Mario Giombarresi, sua moglie, Alina, e il loro ultimo figlio, il piccolo Valerio che nel ristorante pizzeria è di casa. La coppia di titolari crede nel progetto sin dalla sua fondazione e Mario considera Alina l’anima del progetto. A tal proposito egli dichiara: “I suoi sacrifici sono e sono stati essenziali per il successo del nostro ristorante e senza di lei non avrei mai potuto ottenere un prestigioso riconoscimento come il Premio Pizzeria Stellata a 3 Stelle”. Inoltre, egli aggiunge: “Una delle cose più belle della nostra attività è la gestione familiare. Il nostro ultimo figlio, Valerio, cresce insieme al nostro progetto e nonostante l’età già sa riconoscere i sapori della buona cucina”.

Una delle figure di spicco dell’attività è il pizzaiolo Gianfranco Carbonaro, che è un vero e proprio artista della pizza.

Due Ispettori della Guida Peperoncino Rosso, sono partiti dalla Puglia per effettuare una visita ispettiva a sorpresa al Ristorante Pizzeria Bassifondenti. Dopo una attenta valutazione arriva il tanto atteso responso, le ambite 3 Stelle, un risultato importante non solo per il Bassifondenti ma anche per l’intera cittadina di Vittoria.

La Pizzeria Bassifondenti conquista nuovamente le 3 Stelle di Peperoncino Rosso

La storia

Tutto comincia dall’idea di due soci, uno dei quali è l’attuale titolare di Bassifondenti: Mario Giombarresi. Nel dicembre del 2018, essi inaugurano una cioccolateria e nell’estate successiva avviene la trasformazione dell’attività in ristorante pizzeria, con l’arrivo del pizzaiolo Gianfranco Carbonaro.
Il titolare, nel raccontare la propria storia, dichiara: “Nasco in mezzo alla farina e quando andava a scuola, nei temi, scrivevo che da grande avrei voluto fare il panettiere”. Ancora oggi svolge questa attività, essendo titolare del panificio Real Forno a Vittoria.

Bassifondenti inizialmente è destinato alla produzione e al commercio di prodotti di cioccolato ma l’attività stenta a decollare e dopo sei mesi Mario decide di virare sul suo primo amore: l’arte bianca. Quindi, assume la gestione completa congedando il socio. La svolta avviene quando egli incontra Gianfranco Carbonaro, un ex scenografo che fa della pizza una tela su cui esprimere la propria creatività. Grazie al connubio tra un pizzaiolo e un panificatore nasce una pizza che riscuote un successo immediato a Vittoria e nei comuni limitrofi.

I motivi del successo

La scalata verso le 3 Stelle comincia nel giro di pochi mesi dall’incontro tra Mario e Gianfranco. Entrambi amano la pizza ma ognuno è portatore di un proprio bagaglio culturale ed esperienziale. Con umiltà e fame di successo, i due si mettono a lavoro senza sapere che nel giro di qualche anno avrebbero raggiunto un traguardo tanto importante: entrare nella Guida Peperoncino Rosso dalla porta principale.

Tra le ragioni del successo è possibile elencarne almeno tre: una pizza eccellente, carni pregiate e tanti prodotti a chilometri zero. Per quanto riguarda il primo elemento, il merito è di una lunga lievitazione e del fatto che l’impasto viene preparato in un panificio utilizzando una miscela di farine selezionate direttamente da Gianfranco Carbonaro. Tutto questo rende Bassifondenti un fiore all’occhiello di Vittoria nell’ambito della ristorazione. Grazie a questo locale, il centro storico della cittadina attrae un pubblico soprattutto giovanile proveniente dai comuni limitrofi. L’artefice del successo è Mario, che insieme a sua moglie Alina (sempre al suo fianco, giorno e notte) e all’intero staff, investe tempo ed energie nel continuo miglioramento del ristorante pizzeria. Al forno c’è Gianfranco che, nella creazione di nuove pizze, collabora con il giovane chef: Alexander Komlev.

Dentro Pizzeria Bassifondenti

L’arredamento, il menù e l’ambiente sono i punti di forza del locale. Spesso il sabato sera è possibile mangiare una pizza ascoltando la musica del pianoforte. In estate, inoltre, i clienti possono anche pranzare o cenare all’aperto nel giardino. La clientela appartiene a una fascia medio-alta e data l’estetica del locale, molti clienti fanno a gara per trovare disponibilità per festeggiare le proprie ricorrenze. Sfogliando il menù ci si rende subito conto che l’intenzione dell’attività è soddisfare le esigenze di chiunque, anche di chi ha necessità di mangiare una pizza senza glutine.

In base alla stagione, è possibile gustare le specialità anche all’aperto e scegliere determinati piatti come la ricciola, i gamberi di Mazara del Vallo oppure particolari tipi di carne. La presenza di un ricco mercato ortofrutticolo cittadino consente l’utilizzo di prodotti a chilometri zero favorendo l’economia locale.

Il valore della famiglia

Bassifondenti è un ristorante a gestione familiare. In sala c’è Nicola, un ragazzo a cui Mario tiene molto perché gli consente di avere una gestione ottimale del rapporto con la clientela.
Il locale è frequentato da numerose famiglie. Per tale motivo, viene proposta anche una pizza per bambini denominata Re Leone, con cornicione ripieno di Nutella, e un menù dedicato ai più piccoli.

La pizza di Bassifondenti

Gran parte del successo del ristorante pizzeria lo si deve alla qualità della pizza. La ricetta dell’impasto è custodita gelosamente da Gianfranco ma da buon panificatore Mario Giombarresi cura ogni particolare del processo di lavorazione. La lievitazione avviene a 3 o 4 gradi utilizzando una cella di ferma lievitazione.

Il pizzaiolo e il titolare, dopo i primi mesi di collaborazione in cui svolgono una serie di prove sul prodotto finale, arrivano a proporre alla clientela una pizza di alta qualità e digeribilità. Non si tratta di offrire tante varianti, in termini di condimento, ma di assicurare al cliente una pizza curata in ogni particolare, a partire dall’impasto.

Il Premio Pizzeria Stellata a 3 Stelle

Nel 2021 Bassifondenti riceve per la prima volta le 3 Stelle da parte della Guida Peperoncino Rosso. Da quel momento, la notorietà comincia ad aumentare in modo notevole. Il numero di clienti cresce di mese in mese e numerosi pizzaioli chiedono di entrare a far parte dello staff dell’attività. Tutto questo incentiva il titolare a investire ancora di più nella qualità delle materie prime utilizzate.

Questo premio aumenta la responsabilità del titolare nei confronti innanzitutto dei vittoriesi perché Mario Giombarresi dichiara: “Un’attività come la nostra ha il dovere di portare in alto l’onore della città”. Quindi, le 3 Stelle sono un Premio anche per l’intera comunità di Vittoria, che ospita un’attività ristorativa stellata e da oggi riconosciuta in tutto il mondo.

Entra a far parte anche tu della Guida Stellata Peperoncino Rosso, richiedi una visita ispettiva

You may also like

Leave a Comment