VESUVIO PIZZA, ECCELLENZA IN SVIZZERA

Vesuvio Pizza: l’Eccellenza italiana che ha conquistato la Svizzera

di Antonio De Simone

Vesuvio Pizza ha conquistato il palato degli svizzeri con le specialità della cucina italiana e la pizza napoletana. Ecco perché è un’eccellenza made in Italy

Maestro Pizzaiolo Massimo Sacco

Peperoncino Rosso, la Guida alle ECCELLENZE del Food & Wine, arriva oltre i confini italiani, precisamente a Lucens (Svizzera) dove c’è la Pizzeria Vesuvio Pizza che ha conquistato il palato raffinato degli svizzeri con le specialità della cucina italiana, a cominciare dalla pizza napoletana.

Vesuvio Pizza, Eccellenza in Svizzera

La Pizzeria del Pizzaiolo napoletano, Massimo Sacco, riceve il titolo di Eccellenza

Il nome scelto dal titolare, Massimo Sacco, non è casuale poiché è cresciuto con il profumo della pizza e il desiderio di farne il suo mestiere.
La pizzeria si trova a Place de la Belle Maison 3 ed è stata inaugurata nel dicembre del 2014. Che cosa la rende così speciale da entrare a far parte della Guida Peperoncino Rosso? L’eccellenza del made in Italy portata all’estero da un pizzaiolo napoletano, che con la sua attività si fa testimone della cucina italiana senza mai tradire le sue origini.

Vesuvio Pizza ospita ben 42 posti a sedere in un ambiente familiare sempre caloroso. Chi entra nella pizzeria di Massimo Sacco respira un’aria di famiglia, non solo a tavola ma anche nello staff, tra i quali vi sono Linda, moglie di Massimo, e suo figlio Luigi, che ha ereditato la passione per la pizza. Nel corso degli anni, la clientela ha apprezzato sempre di più la qualità di Vesuvio Pizza, così il proprietario ha deciso di proporre anche la formula della pizza d’asporto e delle consegne a domicilio.

Vesuvio Pizza, Eccellenza Lucens (Svizzera)

Vesuvio Pizza: la storia di Massimo Sacco

All’età di 10 anni rimaneva incantato dai pizzaioli che impastavano, tanto che il padre gli chiedeva sempre se da grande avesse voluto diventare un professionista della pizza.

Cinque anni dopo, a quindici anni, Massimo viene assunto in una pizzeria come lavapiatti dove vi rimane per un anno, durante il quale riesce finalmente ad affiancare un pizzaiolo.
La prima vera esperienza da pizzaiolo arriva a 17 anni durante un lavoro stagionale ad Ischia. La sua passione e l’impegno profuso attirano l’attenzione del titolare che decide di presentare il giovane Massimo a una pizzeria storica di Napoli: Tutino.

La vita professionale di Massimo Sacco, oggi Eccellenza in Svizzera

Così Massimo Sacco si trasferisce in città e comincia a farsi conoscere dai pizzaioli più rinomati maturando esperienza fino a quando, nel 2007, apre la sua prima pizzeria in provincia di Napoli, a Portici, chiamandola O’Sarracino.


Dopo due anni di attività, Massimo Sacco decide di trasferirsi all’estero e nel 2011 viene assunto in Svizzera come pizzaiolo ma la voglia di mettersi in proprio è troppo forte. Un obiettivo che raggiunge nel 2014, quando apre Vesuvio Pizza. Una vera e propria eccellenza nel panorama locale. Perché? Puoi gustare i prodotti tipici italiani, cucinati con la maestria partenopea in una delle località più caratteristiche della Svizzera.

Massimo Sacco, titolare della Pizzeria Vesuvio Pizza

L’eccellenza di Vesuvio Pizza: i motivi del successo

Dietro ogni eccellenza ci sono l’impegno e i sacrifici di un uomo. Nel caso di Vesuvio Pizza, ci sono i desideri e le sfide di Massimo. Sin da piccolo, egli immaginava di stendere l’impasto come aveva visto fare centinaia di volte. Uno dei suoi mastri gli ripeteva sempre che “un buon pizzaiolo deve sapere prima cuocere bene la pizza e dopo saperla preparare”. Per questo, lui considera fondamentale la cottura di ogni sua “creatura”. Una vera passione che lo spinge a sperimentare delle pizze classiche come quella a Nutella, dove croccantezza e dolcezza regalano al palato un connubio di gusto senza mezze misure.


La pizza più richiesta però è la Posillipo, farcita con pomodoro, mozzarella, carpaccio di manzo, scaglie di grana padano, pomodorini cherry e olio aromatizzato al tartufo. Da Vesuvio Pizza è possibile ordinare anche piatti tipici della tradizione culinaria italiana: dalle tagliatelle fresche alla bolognese fino ai spaghetti alla carbonara. Infine, per chi desidera finire il pranzo in dolcezza, non può mancare il tiramisù fatto in casa. Una vera goduria.

Cosa bere da Vesuvio Pizza

Il segreto del successo di Massimo Sacco sta anche nella scelta delle materie prime come la farina Ricchezza del grano.

Farina Tipo 2 Macinata a Pietra

Un altro fiore all’occhiello è la carta dei vini dove spiccano quelli italiani come il Chianti, la Falanghina e il Primitivo ma trovano anche spazio quelli locali, per venire incontro ai gusti della clientela svizzera. Le birre proposte invece sono quelle dei marchi commerciali più famosi. Insomma da Vesuvio Pizza c’è davvero un vulcano di energie e di sapori e la famiglia Sacco è in prima linea per far scoprire la grande varietà dell’enogastronomia italiana oltre i confini.

Bien manger à Lucens; bien manger en suisse; où manger à Lucens ; manger une bonne pizza à Lucens; où manger une pizza à Lucens ; la meilleure pizza de Lucens, la pizza qui fait du bien à notre santé

  •  
  •  
  •  

Un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *