Home 2 Stelle Peperoncino Rosso - 2022 Peperoncino Rosso – La Guida Stellata premia il Restaurant Pizzéria Italianne Le Lion d’Or in Svizzera

Peperoncino Rosso – La Guida Stellata premia il Restaurant Pizzéria Italianne Le Lion d’Or in Svizzera

by Claudio Ianniello
pizzeria-stellata-le-lion-dor

Le Lion d’Or, conquista 2 stelle della prestigiosa Guida Stellata Peperoncino Rosso ed entra nell’Olimpo degli Stellati.

di Claudio Ianniello

Si trova nel cantone Giura, in una zona immersa nel verde, il Ristorante Pizzeria premiato dalla Guida Peperoncino Rosso. Precisamente in route de Bonfol 1, Vendlincourt. Nel giro di meno di un anno dalla sua apertura il suo nome è uno dei più apprezzati dagli amanti della pizza che vivono in quest’area della Svizzera. La ricetta del successo sta in un binomio tra ristorazione e pizzeria, dove l’italianità si mescola all’eccellenza dei prodotti svizzeri.

Le Lion d’Or premiata dalla Guida Peperoncino Rosso

La cucina del Bel paese è apprezzata in tutto il mondo e alla clientela del Leon d’Or piace assaporare le tante prelibatezze del menù. La pizza è un must del locale ma nel menù sono presenti diversi primi piatti, dessert e vini.

Sin dall’apertura dell’attività, il titolare si impegna ogni giorno per offrire ai propri clienti un prodotto superiore alla media della concorrenza e per riuscirci seleziona personalmente i fornitori e le materie prime impiegate per le pizze e per la cucina. Questo grande sforzo, oggi viene ripagato dall’assegnazione delle 2 Stelle da parte della nota Guida Peperoncino Rosso.

Dentro Le Leon D’Or

Il locale si distingue per la terrazza che affaccia sul centro del paese, con circa 40 posti a sedere, che ospita anche un after dinner con un bar lounge. All’interno sono disponibili altri 40 posti a sedere nella sala grande e 20 in una sala più piccola. In cucina è presente un forno elettrico che arriva a 430 gradi. Lo staff è composto da due aiutanti in cucina, oltre al titolare, e da un aiuto cuoco nei giorni di maggiore affluenza.

Il segreto del successo

Per raggiungere un riconoscimento ambito come le 2 Stelle, Francesco Onofrio Lombardo può contare su una carriera iniziata a soli quattordici anni. Questo gli dà la giusta esperienza per strutturare un’attività ristorativa che non si limita alla pizza e agli antipasti. L’obiettivo è assicurare un’esperienza enogastronomica di alto livello, dove i piatti vengono preparati direttamente dal titolare, supportato da un aiutante, utilizzando materie prime del posto come le carni e altre provenienti dall’Italia. Le pizze, ad esempio, sono realizzate completamente con prodotti italiani: dalla farina fino ai latticini. In questo modo la clientela del locale, prevalentemente svizzera, può gustare le specialità culinarie del territorio e scoprire il sapore di una pizza veramente italiana. Nel cantone Giura ci sono varie pizzerie ma soltanto Le Leon d’Or offre la pizza classica napoletana, che può essere gustata sia al tavolo sia a casa propria grazie alla possibilità dell’asporto.

L’italianità è presente anche nella pasta ripiena, nel pane e nei dessert. Molti primi piatti come le pappardelle con vongole e astice appartengono alla tradizione italiana e incontrano il consenso della clientela, che apprezza molto le specialità che propone. Alla base del successo vi è soprattutto la sua esperienza internazionale nella ristorazione, sia come pizzaiolo sia come esperto del settore food & beverage.

Perché Le Leon D’Or conquista 2 Stelle?

Il titolo di Pizzeria Stellata arriva dopo un percorso breve ma intenso che Francesco Onofrio Lombardo e la brigata portano avanti giorno dopo giorno. Il titolare non si limita all’ordinaria gestione ma è un vero direttore d’orchestra in cucina, dato che si occupa sia della preparazione delle pizze sia della cucina. Il merito del Premio è soprattutto della pizza che propone. Nei primi mesi, la clientela non essendo abituata alla pizza napoletana rimaneva sorpresa in senso positivo. Con il passare del tempo, il passaparola trasforma questo locale n un vero e proprio punto di riferimento per gli amanti della pizza.

Le pizze

Come si evince dal menù, Le Leon d’Or ha un numero limitato di pizze, che però sono molto apprezzate per la qualità degli ingredienti utilizzati.

L’impasto che utilizza subisce una lievitazione di 24 ore e ha un 75% di idratazione. Per questo, egli propone tre tipi di pizze: le classiche come la Pizza ai Quattro formaggi e la Marinara, le bianche come la Regina e la Montanara. Quest’ultima è una delle pizze di maggior successo e si distingue per la ricchezza degli ingredienti: base di pizza con crema di tartufo nero e funghi porcini freschi, provola e salame piccante.

Una pizza di cui va fiero è la Pizza Calabra che, come suggerisce il nome, si distingue per i suo condimenti di origine calabrese: salame piccante, nduja, pomodoro e mozzarella.

La pizza più apprezzata dalla clientela è quella ai frutti di mare che unisce estetica e busto: su una base di pomodoro e aglio vengono aggiunti: polpo, seppia, calamari, cozze, vongole e gamberoni.

A proposito di beverage

Francesco Onofrio Lombardo non cura soltanto la parte food ma anche il beverage mettendo a disposizione della clientela una carta dei vini tutta italiana. Sono diverse le etichette proposte e tra queste spiccano il Volpicella Ripasso, il Taurasi, il Barolo. Alcuni vini sono anche biologici. Quest’attenzione alla ristorazione, a 360 gradi, è frutto anche dell’esperienze maturate all’estero dove egli acquisisce varie competenze lavorando accanto a chef e altri professionisti di prestigio.

L’importanza del Premio Peperoncino Rosso

Nonostante abbia più di trent’anni di esperienza nel settore food & beverage, questo è il primo premio che riceve nella sua carriera. Al momento della ricezione, egli dichiara: “Il titolo di Pizzeria Stellata a 2 Stelle rappresenta un riconoscimento anche per la mia carriera” e aggiunge: “Entrare a far parte della Guida Peperoncino Rosso è per me un motivo di orgoglio e stimola me e la brigata a portare avanti, con sempre più determinazione, Le Leon d’Or”.

Sei un professionista del settore? Contatta la Guida

You may also like

Leave a Comment